Agosto rovente, volontario efficiente

Cittadinanza attiva in piena estate: il racconto di uno di noi

Durante l’anno percorrevo quel tragitto, accompagnando mia figlia a scuola, e quel degrado di erbe e rami pendenti dagli alberi che invadevano il marciapiede, rendendo insicuro il nostro percorso, mi dava proprio fastidio; lo potevi notare solo passando a piedi o in bicicletta in quanto l’auto con la sua velocità ti può rendere estraneo l’ambiente circostante, al punto che potresti transitare in un bosco incantato senza accorgerti di nulla.

Ogni giorno mi chiedevo: ma perché il sindaco non provvede? Poi mi sono detto: “Forse perché non lo sa?” Ho preso contatti con il Comune, scoprendo che la nuova amministrazione, quella che in campagna elettorale adottava il simpatico slogan “lontano dai partiti, vicino ai cittadini”, ha creato un apposito ufficio, pronto a ricevere le segnalazioni, con indirizzo mail: collaboratori.sindaco@comune.rivalta.to.it.

Ho scoperto, così, che il Comune cercava volontari per questi interventi urgenti, per cui all’inizio dell’estate ho aderito all’appello, pur non avendo particolari competenze o manualità e, senza accorgermi, mi sono trovato a provvedere anche alla mia segnalazione, in prima persona con una decina di rivaltesi.  Una gran bella soddisfazione!

Ci vediamo il sabato pomeriggio, ognuno con la propria attrezzatura e buona volontà. Io porto anche i miei figli: non li faccio lavorare, voglio che vedano che si può fare qualcosa di socialmente utile, in alternativa al solito struscio in un centro commerciale.

Abbiamo tolto le erbacce che infestavano il marciapiede attorno alla bocciofila di via Gorizia. Poi ci siamo dedicati alla pulizia in piazza Gerbidi, in via Trento, in via Carmagnola, in via Carignano angolo via 1° Maggio, in via Vittime di Bologna.

Sia ben chiaro: non vogliamo levare lavoro a nessuno, cerchiamo solo di arrivare dove gli addetti comunali, dato l’esiguo numero, non riescono ad intervenire.

Molti concittadini, passando mentre noi operiamo, ci guardano e curiosi ci chiedono chi siamo. Noi orgogliosi raccontiamo che siamo volontari civici e lo facciamo per il paese, il nostro paese.

A volte, parafrasando una famosa frase di John F. Kennedy rispondiamo “Non chiederti che cosa fa il Comune per te, ma chiediti cosa fai tu per il Comune”.

Vi ho raccontato questa mia esperienza, pensando che in mezzo a voi, lettori, ci sia tanta gente di buona volontà, disposta come me a mettersi in gioco, per rendere più bello l’ambiente in cui tutti noi viviamo.

Aderisci su http://www.comune.rivalta.to.it/form.asp?idArea=61, oppure richiedi il modulo all’Ufficio U.R.P. del comune.

Tu sei di Rivalta e Rivalta ORA ha bisogno anche di Te.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.