Il Bilancio Partecipativo visto da un cittadino

Anche quest’anno noi cittadini rivaltesi avremo la possibilità di pensare e progettare un’opera pubblica! Ho scoperto infatti che posso fare qualcosa per il mio quartiere con l’aiuto e il supporto del Comune, che ha messo a disposizione 120.000€ (€ 30.000 per quartiere). Come? Grazie al Bilancio Partecipativo, che per il terzo anno consecutivo coinvolge 80 cittadini di Rivalta che lavorano insieme per proporre delle idee progetto con lo scopo di realizzare un’opera pubblica sul territorio.

Nell’edizione 2014 anch’io sono stato sorteggiato e ho partecipato agli incontri del Bilancio Partecipativo di Pasta. E’ stata una gran bella esperienza e così ho deciso che avrei dato il mio contributo all’organizzazione di questo progetto. Mi sono iscritto all’albo dei volontari civici e faccio parte del Gruppo di Lavoro Organizzativo (GLO) dell’edizione di quest’anno. Questo mi permette di osservare le dinamiche di questa iniziativa da una prospettiva  diversa ed è in questa nuova veste che mi accorgo quanta grinta ci mettono i partecipanti, pur avendo gli stessi dubbi iniziali che avevo  l’anno scorso, quando non sapevo che cosa mi aspettava da questa esperienza. Ma nei  sei incontri previsti dal progetto, coadiuvati da degli esperti facilitatori, non solo si imparano molte cose, si conoscono persone che vivono nello stesso quartiere, ma si costruisce qualcosa di concreto, che resterà alla frazione e che sarà bene comune. E questa sinergia di intenti e la gran voglia di fare qualcosa di utile per i nostri quartieri si ripete ogni anno,  e fa nascere qualcosa di bello.

Le cose che ho imparato sul funzionamento della macchina comunale mi è capitato di condividerle con amici e parenti, questo penso sia lo spirito di questa iniziativa: coinvolgere quanti più cittadini si può per diffondere questo spirito di appartenenza al proprio territorio, la voglia di fare e di rendersi utili per la collettività. Per questo il processo si conclude in ogni quartiere con un’ Assemblea Pubblica, dove tutti i rivaltesi saranno chiamati al voto. Anche la fase del voto è una forma di partecipazione attiva, dando una preferenza al progetto che piace di più e che si vuole vedere realizzato nel proprio o negli altri quartieri, dove ogni cittadino dà il suo importante contributo. Da quest’anno come GLO abbiamo anche incrementato le occasioni di voto: ci si potrà recare presso gli uffici comunali ma anche votare on-line.

Il Bilancio Partecipativo può dirsi a tutti gli effetti una proposta di partecipazione a 360°. Non possiamo quindi che dare il nostro contributo affinchè questa esperienza continui, perché credo che ogni rivaltese debba sentirsi parte di una comunità attiva, che non delega solo i suoi amministratori, ma che con le sue competenze, il suo tempo libero, il suo entusiasmo abbia voglia di farsi coinvolgere in prima persona per migliorare il proprio paese.

Da quest’anno il Bilancio Partecipativo è anche su facebook e instagram:

https://m.facebook.com/profile.php?id=132119743801939

https://instagram.com/p/8LY2LzxNDe/

SEGUITECI!!!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.