Il mondo al contrario

In Italia ci si lamenta spesso che i servizi pubblici non funzionano, poi quando un’Amministrazione è attenta ad esigere quanto contrattualmente previsto pare che entrino in gioco interessi diversi. Ed ecco che le opposizioni (Pd, Sel e Moderati) inspiegabilmente difendono l’indifendibile: un contratto sottoscritto tra le parti, che prevede la risoluzione dopo tre inadempienze, tante quante contestate alla cooperativa Atypica che peraltro ammette implicitamente le mancanze, pagando le sanzioni previste. Incredibile come le opposizioni in un contesto così inequivocabile si pongano paladini della difesa dei posti di lavoro di una cooperativa che non rispetta gli accordi contrattuali di un appalto. E se per i Moderati “i giovani devono crescere da soli” se ne deduce che gli educatori non servono e che le opposizioni continuano a ridurre le Politiche Giovanili ai Centri Giovani. Che Rivalta Sostenibile avesse in mente un progetto rivolto ad un numero più ampio di giovani non è un mistero, come scritto sul programma elettorale. L’Amministrazione di Rivalta Sostenibile sta dimostrando di andare esattamente in questa direzione rivolgendosi, con le diverse iniziative intraprese, a tanti giovani diversi per età ed interessi, e continua, in un momento di scarse risorse dei Comuni, a cercare di reperirne al di fuori: il recente bando vinto con la Compagnia di San Paolo porterà proprio sulle Politiche Giovanili 65000 € in due anni.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.