Contro la cementificazione: abbiamo mantenuto la promessa del 2012

Un grande traguardo è stato raggiunto sempre nel Consiglio Comunale del 28 dicembre 2016 con l’approvazione definitiva della Settima Variante Strutturale al Piano Regolatore Generale Comunale da parte dei consiglieri di Rivalta Sostenibile.

Un percorso molto lungo e articolato, durato più di due anni e che ha portato al recupero ad uso agricolo di 270mila metri quadrati di terreno prima edificabile, pari a circa 36 campi da calcio, nel territorio a sud del Sangone nell’area del Gerbolano, limitando le altezze e le quantità edilizie previste (con una riduzione di circa 1200 potenziali nuovi abitanti), la diminuzione delle aree per grandi centri commerciali e recependo, tra l’altro, le indicazioni della Regione relative al pericolo di esondazione del Sangone in numerose aree fino a quel momento rese edificabili dal Piano Regolatore.

Si possono contare sulle dita di una mano i Comuni in Italia che hanno attuato politiche di lotta al consumo di suolo salvaguardando aree prima destinate all’edificazione ed uno di questi, con grande motivo di orgoglio e soddisfazione da parte di tutti noi, grazie anche ai concittadini che hanno avuto fiducia in Rivalta Sostenibile nel 2012, è proprio quello di Rivalta di Torino.

2 pensieri riguardo “Contro la cementificazione: abbiamo mantenuto la promessa del 2012

  1. Bravi continuate così. Per quanto riguarda le polemiche del PD, non preoccupatevi, a delegittimarsi ci pensano loro.

  2. Il PD chi???sono talmente orgogliosi di essere PD…che sulla lista non c’è nemmeno il simbolo! CERCHIAMO DI SVEGLIARCI!

Lascia un commento