Da bruco a farfalla: il nuovo teatro “Franca Rame”

Domenica 19 marzo è stato inaugurato il nuovo Teatro di Rivalta! La nuova struttura, ricavata all’interno della ex-bocciofila e dedicata a Franca Rame, può contenere 252 spettatori e colma un vuoto importante per il nostro paese che trova così uno spazio dedicato a cultura, incontri, svago. Il teatro Franca Rame rappresenta bene il tema della politica responsabile promossa in questi anni da Rivalta Sostenibile e dal sindaco Mauro Marinari: l’impianto, come detto, è nato all’interno dell’ex-bocciodromo antieconomico ed energivoro, fino al 2012 quasi in stato di abbandono. La struttura era in gestione all’associazione Arri che non pagava l’affitto dal 2006 e che, dopo la diffida del Comune, dovette lasciare l’impianto, affidato successivamente all’associazione anziani ASDRA e al gruppo Alpini che a tutt’oggi si occupano, con riconosciuto impegno, della cura dei giardini e dei locali associativi. Nel frattempo l’associazione Arri è stata condannata dal Tribunale di Torino al risarcimento di € 47.500 oltre interessi e al pagamento delle spese di giudizio. Dopo lo studio di fattibilità per recuperare l’edificio (una scelta condivisa con i cittadini in assemblea pubblica nel 2013), la progettazione, l’appalto e l’aggiudicazione dei lavori, a fine gennaio 2016 è avvenuta la consegna dei lavori. La compagnia Assemblea Teatro si è aggiudicata il bando per la gestione del cartellone teatrale e delle altre iniziative per il primo anno. E proprio in questi giorni è stata avviata l’attività dell’Auditorium. Un grande successo, se si considerano tutte le difficoltà e gli imprevisti (compresa l’occupazione abusiva dell’adiacente casetta del custode, risolta a fine 2016 e destinata ora, dopo il recupero funzionale, alle famiglie in emergenza abitativa), ma anche le prospettive che ora si aprono per la comunità rivaltese. E non solo: l’auditorium è diventato anche un produttore di energia elettrica con i pannelli fotovoltaici che ne ricoprono il tetto contribuendo alla riduzione della bolletta energetica comunale. La struttura ha ancora bisogno di alcuni miglioramenti: nel periodo estivo si interverrà per migliorare la visibilità delle tribune con adeguati accorgimenti tecnici.