Cinque ragioni per dire no alla variazione di bilancio

La nuova Amministrazione ha presentato al Consiglio comunale del 26 ottobre scorso una variazione di bilancio.
I 4 consiglieri di Rivalta Sostenibile hanno votato contro perché:

1. a fronte di un ulteriore stanziamento di € 13.500 di contributo per le iniziative natalizie (che fanno aumentare il totale a € 20.000), non sono stati incrementati i contributi straordinari per il pagamento delle bollette domestiche per le famiglie a basso reddito.
Nel 2016 tali contributi ammontavano a € 30.000, per il 2017 sono rimasti € 17.000, cioè la cifra stanziata dalla precedente Amministrazione che negli anni scorsi ha sempre incrementato il fondo in occasione della variazione di bilancio autunnale.
Quest’anno avremo un Natale più consumistico e meno solidale.

2. Non sono state aggiunte risorse per le politiche attive del lavoro.
E pensare che nei primi 100 giorni il nuovo sindaco aveva promesso l’aumento delle risorse economiche per inserimenti lavorativi.

3. Il programma elettorale del nuovo sindaco prevede la riduzione delle tasse comunali; ma nella variazione di bilancio non è prevista alcuna riduzione neanche per il 2018 e per il 2019.

4. Oltre la riduzione di € 30.000 per le manutenzioni straordinarie delle aree verdi attrezzate, sono stati tolti ben € 115.000 per le manutenzioni straordinarie delle scuole. Eppure nel programma elettorale del nuovo sindaco si parla di priorità per gli interventi di messa in sicurezza e risanamento strutturale degli edifici.

5. Nel bilancio pluriennale (2018-2019) sono stati azzerati i capitoli di spesa relativi al volontariato civico. Nei fatti questa Amministrazione comunale ha deciso di chiudere definitivamente questa esperienza.

Sono passati pochi mesi dall’insediamento della nuova Amministrazione comunale… aspettiamo che le promesse elettorali si compiano, anche se le premesse non sembrano incoraggianti.