Il Sindaco deve dare risposte alla città.

Per il 28 marzo è convocato il consiglio comunale di Rivalta.

Il gruppo consiliare Rivalta Sostenibile ha protocollato 8 interrogazioni su altrettanti argomenti, visto che è dal mese di novembre 2017 che non ci sono consigli comunali in cui poterle presentare.

Il Sindaco dovrà rispondere su questioni importanti e dare conto ai consiglieri e ai cittadini della sua “apatia istituzionale” nell’affrontare e risolvere problematiche importanti per la città.

 

1.Nel 2016 si è avviato il progetto “Rivalta asbestos free” che ha mappato centinaia di copertura in amianto nel territorio comunale attraverso una ricognizione aerea fatta da una ditta specializzata. Erano previste una serie di azioni per individuare i proprietari e bonificare le coperture più pericolose. Che fine ha fatto questo progetto?

2.Da dicembre 2017 l’edificio che ospitava la biblioteca civica è inutilizzato. La precedente amministrazione comunale aveva stanziato € 6.000 per il progetto preliminare di utilizzo della struttura. A che punto è la riqualificazione dell’edificio?

3.L’azienda di smaltimento rifiuti speciali e pericolosi Ambienthesis (ex Servizi Industriali) ha comunicato l’investimento di nuove attrezzature per potenziare la sua produzione. Ma tale ditta, causa di un forte Inquinamento odorigeno, non doveva essere ricollocata come previsto dall’accordo di programma per l’avvio del funzionamento dell’inceneritore?

4.La compagnia di San Paolo ha pubblicato un nuovo bando di finanziamento di progetti per i giovani riservato ai 16 progetti che avevano vinto il bando del 2015, tra cui Rivalta. Il Comune ha deciso di non parteciparvi, nonostante le ripetute richieste del soggetto partner del progetto (cooperativa Terzo Tempo), rinunciando così a un potenziale finanziamento di € 70.000.

5.La passata Amministrazione aveva finanziato, progettato e, in alcuni casi, avviato le procedure di appalto di opere pubbliche tra cui la ciclo-pedonale di via Alfieri, la riqualificazione dell’area verde ex casermette, la messa in sicurezza della cascina Rifoglietto, la riduzione delle barriere architettoniche nella zona Villaggio Sangone. Tali opere non sono ancora concluse o addirittura non sono ancora partite. Cosa sta succedendo?

6.Per le luminarie natalizie l’attuale Amministrazione comunale ha erogato un contributo ai commercianti di € 16.000 a fronte di una previsione di presenza di oltre 15.000 persone in città nel periodo natalizio. Dal nostro osservatorio non abbiamo visto questo notevole afflusso di persone. Chiediamo quindi al Sindaco di sapere se tale previsione è stata rispettata e quali sono stati gli strumenti di monitoraggio.

7.A novembre 2017 è scaduto il termine per rimuovere gli apparecchi per il gioco nei locali pubblici vicino a luoghi sensibili (scuole, chiese, centri giovani…), come previsto dalla Legge regionale n. 9 del 2016. Già a novembre 2017 era fatta un interrogazione per sapere se i locali rivaltesi possessori di slot avessero provveduto alla rimozione. La risposta dell’assessore Lentini era stata parziale e non soddisfacente. Visto che ci risulta che alcuni locali continuano ad avere slot funzionanti, si chiede un aggiornamento sul rispetto delle prescrizioni regionali.

8.Infine si chiede al sindaco se ha partecipato alla Conferenza dei servizi sulla SFM5 del 21 marzo, presentando l’ipotesi di revisione progettuale così come indicato nella seduta della Commissione lavori pubblici ambiente del 9 marzo.

 

Dunque nel Consiglio comunale del 28 marzo ascolteremo le risposte del Sindaco che confermeranno o smentiranno la nostra percezione di un’Amministrazione comunale ferma, che vive di rendita sui progetti del passato, che non sta governando in modo efficiente ed efficace la città.