Rivalta Sostenibile da sempre dice “NO AL CASELLO”

Il comitato di Rivalta Sostenibile ha partecipato alla manifestazione di sabato 30 giugno 2018 indetta dai Sindaci dei comuni penalizzati dalla presenza del casello autostradale di Beinasco, sulla Torino-Pinerolo. Per chiare ragioni economiche, fu impedito l’accesso alle rampe esistenti, così da oltre dieci anni, moltissime auto e mezzi pesanti, per non pagare il pedaggio, entrano ed escono dal Sito o da Candiolo, mettendo in seria difficoltà la circolazione stradale urbana ed extraurbana dei comuni vicini, causando disagi, lunghissime code, incidenti, inquinamento atmosferico e acustico. La frazione Pasta di Rivalta è una delle zone più danneggiate dalla presenza del casello autostradale, come dimostrano i rilevamenti dell’ARPA del febbraio 2017, ma anche i tanti rivaltesi che transitano su Via S.Luigi e l’omonimo Ospedale risentono pesatemene del traffico. Ribadiamo pertanto che il casello della vergogna venga soppresso!