Qualcuno chiami un medico…anzi un Sindaco!!!

Desta preoccupazione lo stato confusionale del Sindaco di Rivalta De Ruggiero in merito alla posizione dell’Amministrazione relativamente al TAV ed alla permanenza nell’Osservatorio Torino-Lione.
Ieri sera consiglio comunale a Rivalta, tra i vari argomenti all’ordine del giorno due mozioni opposte sulla Tav, presentate coerentemente con le loro posizioni da sempre esposte, dal centrodestra (Si Tav), e dalla lista civica Rivalta Sostenibile (No Tav).
Durante l’intervento la voce di De Ruggiero rimbomba tra le mura della Sala Consigliare gremita di persone, una voce corale e sicura a manifestazione di una maggioranza “compatta” e “solida”…ebbene se il pathos dell’arringa era lodevole, i contenuti apparivano alquanto sconclusionati.
Il Sindaco, infatti, dopo aver divagato per diverso tempo sul ministro Toninelli, appellandosi alla sua analisi costi-benefici, ci confida che secondo suo personale parere l’Osservatorio tra breve chiuderà concludendo il suo lavoro, non spiegando però perché la sua maggioranza continua a farne parte, e fatto più importante perché pur avendo perorato l’utilizzo della linea storica, ha di fatto avallato la decisione del medesimo organismo di accantonare tale soluzione, per procedere alla realizzazione di un nuova linea da Avigliana a
Orbassano, che coinvolgerà pesantemente il territorio rivaltese, vedi in merito la perforazione della collina morenica.

Chiediamo a Sindaco e maggioranza di prendere una decisione seria e coraggiosa in merito all’Asse ferroviario Torino-Lione, di difendere il nostro territorio da un’opera INUTILE e DANNOSA e abbandonare il “tavolo del NON confronto” rappresentato dall’Osservatorio.